Colazione · Merenda · Ricette di Viaggio

Dorayaki

db4aa575960c4f90bec96f1e97d9b2c7
Questa sono io mentre mangio i Dorayaki (immagine presa da Pinterest)

Eccoci con un’altra Giappo-ricetta!
Come vi raccontavo qui durante il mio viaggio in Giappone, in pratica ho passato tutto il tempo a mangiare cercare nuove idee e ispirazioni per il blog! Così una volta in Italia mi sono messa subito ai fornelli per riprodurre le ricette di cui mi sono innamorata. Tra queste non potevano mancare i Dorayaki, uno dei dolcetti classici del Giappone e forse uno dei più conosciuti grazie a Doraemon, il famoso gattone blu dei cartoni animati, che ne va proprio giotto ( e come biasimarlo).

dorayaki5

I Dorayaki non sono altro che dei pancakes farciti a modi panino e in Giappone si trovano ovunque: nelle pasticcerie tradizionali, nei kombini (convenience stores aperti 24h, punto di salvezza dopo le chilometriche passeggiate notturne) o sulle strade venduti come street food. Li troverete farciti in modi diversi come alla crema di castagne (in autunno), allo sciroppo d’acero e creamcheese, alla crema di tè verde, ma i classici sono farciti di Anko, la confettura di fagioli rossi Azuki.
Dopo aver fatto l’assaggiatrice di Dorayaki per quasi un mese (posso farla diventare una professione?) posso dire con certezza che i miei preferiti sono quelli più alti, perché a differenza di quelli normali rimangono molto più soffici e danno molta più soddisfazione. Perciò dopo vari tentativi, anche se ho visto che non viene fatto nella ricetta originale, io ho deciso di montare i bianchi a neve per incorporare più aria nell’impasto e il risultato è stato questo:

dorayaki3

Non male vero? Allora vediamo come si preparano i Dorayaki!

Ingredienti per 6 Dorayaki:
4 Uova
140gr di Zucchero Semolato
160gr di Farina 00
1 cucchiaino di Lievito
2 cucchiaini di Miele
1 cucchiaio di Acqua Fredda
1 cucchiaino di Salsa di Soia
1 cucchiaino di Mirin o Saké
(facoltativo)
q.b. Olio di Semi di Girasole
q.b. Anko per Farcire

  • Separate i tuorli dagli albumi
  • Unite i tuorli con lo zucchero, la salsa di soia, il miele, il mirin e l’acqua. Con una frusta mescolate bene finché il composto non diventerà chiaro.
  • In una ciotola montate gli albumi a neve.
  • Unite all’impasto alternando un po’ per volta la farina setacciata con il lievito e gli albumi montati. Aiutatevi con una spatola facendo dei movimenti delicati dal basso verso l’alto.
  • Coprite la pastella e lasciatela riposare per 15minuti.

dorayakiimpasto.jpg

  • Ungete con un poco d‘olio di semi una padella antiaderente e con della carta assorbente togliete l’eccesso. Mettetela su fiamma medio bassa.
  • Con l’aiuto di un mestolo versate la pastella nel centro.
  • Quando vedete che inizia a fare le bollicine in superficie giratelo. Il primo pancake non viene mai perfetto, ma vi aiuterà a capire come regolarvi con la cottura. Deve venirvi imbrunito, ma non bruciato!
  • Ripetete cercando di fare tutti i pancakes della stessa dimensione.
  • Una volta pronti i pancakes disponeteli a coppie. Farcite i vostri Dorayaki con cucchiaiata di Anko e chiudeteli tra di loro. Per dargli la forma perfetta, sigillateli ben stretti nella pellicola trasparente.

dorayakitre.jpg

Oltre a essere buonissimi ho scoperto che i Dorayaki hanno proprietà antietà! Non sto scherzando! Se seguite questi semplici passaggi avrete dei risultati assicurati. Infatti è clinicamente testato che mangiare i Dorayaki per merenda, accompagnati da un bel bicchiere di succo di frutta, seduti sul divano, mentre si guardano i cartoni animati in televisione vi farà tornare giovani come bambini all’istante! Provare per credere 😉

dorayaki

Un pensiero riguardo “Dorayaki

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.