Creme · Ricette base · Senza categoria

Crema Pasticcera

cremapasticcera

Dato che mi piace partire dalle cose complicate, vi ho già fatto conoscere la sua figlioletta capricciosa, Crema Inglese, ma è giunto il momento di presentarvi la sola e unica..Crema Pasticcera! Se siete degli aspiranti pasticceri, o semplicemente amate cucinare, non può mancarvi questa ricetta. Oltre ad essere buonissima, diventerà la vostra migliore amica sempre pronta al momento del bisogno. Facile e veloce da fare, potrete usarla per tutte le farciture che volete (bigné, torte, cupcake, dolci di pasta sfoglia) oppure servirla come dolce al cucchiaio, senza dimenticare che è la base di altre preparazioni come  ad esempio la Crema Chantilly (italiana).
Devo ammettere che è una delle ricette che preferisco. Infatti durante il mio periodo autodidatta ne ho provate diverse versioni (ad esempio quella con la vanillina…che sa di chimico!), ma è stato al mio primo corso di pasticceria che ho imparato a capire quanto fossero importanti gli ingredienti e i tempi di cottura. Fu proprio alla prima lezione che mi venne la migliore crema che avessi mai fatto. Potete immaginare la mia soddisfazione quando il docente, Chef Pasticcere da generazioni, assaggiandola mi disse: “Buona, sembra quasi alla mia”….Ok, mi sono un po’ persa tra i ricordi…ora passiamo alla ricetta.


Ingredienti per 500 ml di Crema:
5 Tuorli d’Uovo
150gr di Zucchero Semolato
1 Limone
1 Bacca di Vaniglia
500ml di Latte Intero
35gr di Maizena


Iniziamo aromatizzando il latte: incidete la bacca di vaniglia con la punta del coltello e estraetene i semi. Riponeteli in un pentolino insieme al baccello, il latte, due o tre fettine di scorza di limone, facendo attenzione ad eliminare la parte bianca poiché amara, e 50gr di zucchero che vi aiuteranno a non far formare la pellicina in superficie. Portate a bollore e spegnete la fiamma, lasciandolo intiepidire in modo che gli ingredienti rimangano in infusione. Nel frattempo mettete una ciotola o un contenitore (meglio se basso e largo) in congelatore. No, non sto divagando ancora, vi servirà per dopo, fidatevi!

vaniglia

In una ciotola mettete i tuorli e appena unite il restante zucchero iniziate a mescolare bene. Ricordate che se rimangono a contatto troppo a lungo si formeranno dei grumi che non riuscirete più a sciogliere (sono le proteine del tuorlo che si cristallizzano). Quando avrete ottenuto una crema gialla e uniforme, unite la maizena setacciata e mescolate finché non si assorbe del tutto.

Estraete il baccello di vaniglia e le scorze dal latte e versatelo poco alla volta sul composto di uova. Mescolate e travasate nuovamente il tutto nel pentolino che metterete sul fuoco a fiamma dolce. Durante la cottura, con l’aiuto di una frusta dovete continuare a mescolare, in questo modo non si brucerà il fondo. E’ vero che la crema pasticcera è pronta quando si addensa, ma dovete fare attenzione a non farla bollire troppo per evitare che si intensifichi il sapore delle uova. Vi spiego un trucchetto per non correre questo rischio.

cremapasticceracollage

A inizio cottura noterete che in superficie ci sarà una schiuma pallida. Appena inizia a dissolversi e a prendere un colore giallo intenso, fategli fare al massimo uno sbuffo di bollore e poi togliete il pentolino dal fuoco continuando a mescolare. Vedrete che si trasformerà subito in una crema densa e liscia.

Ora prendete il contenitore che avevate riposto nel congelatore (ve l’avevo detto che vi sarebbe servito) e versatevi la crema continuando a mescolare. In questo modo, oltre a renderla lucida, abbasserete la temperatura sotto i 50° evitando lo sviluppo di eventuali batteri. Quando non uscirà più vapore, copritela con la pellicola a contatto e riponetela in frigorifero fino al momento di utilizzarla (in questo modo la potete conservare per al massimo 3 giorni).

crematapper

Vi assicuro che per prepararla ci vorrà meno tempo che a rileggere tutto il post 😉 Spero proprio che i miei consigli vi risultino utili.

Al Prossimo Dolce!

Annunci

10 risposte a "Crema Pasticcera"

  1. Anche io l’avevo fatta tempo fa, ovviamente senza la tua competenza e precisione sia chiaro, però è risultata comunque molto buona e perfetta per farcire una delle mie patetiche torte margherita 🙂
    Ahhhh la vanillina, se provi la bacca non torni più indietro!

    Piace a 1 persona

    1. La prima volta che ho messo la vanillina nella crema non ero rimasta convinta dal sapore, allora ho avuto la brillante idea di metterne un’altra bustina! 😆 Noo povera torta margherita! A me piace tanto, pensa che stavo pensando di pubblicare la ricetta

      Piace a 1 persona

      1. A me la torta Margherita piace molto, però (non chiedermi per quali motivi…) l’ho sempre considerata una torta abbastanza normale, una di quelle che riesco a fare pure io senza troppa arte insomma 😁
        Dai dai pubblica la ricetta che vedo se assomiglia alla mia, per favoreeee!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.