cannella · Farina di Riso · Mela · Torte · Torte da forno

Torta di Mele con Noci Pecan senza Glutine e Lattosio

Eccoci qui con la prima ricetta del 2017 e desideravo proprio iniziare il nuovo anno mantenendo l’impegno di dedicarmi anche a chi non può assumere glutine e lattosio.
Per via del motto “chi non fa torte a Capodanno, non fa torte tutto l’anno”, il 1° Gennaio volevo preparare un dolce a tutti i costi, ma essendo ancora satura dalle cene di Natale e del 31 Dicembre, al solo pensiero di cucinare un dolce carico di crema e guarnito con una valanga di panna montata, mi sentivo scoppiare!
Allora mi è tornata in mente una torta che a casa dei miei preparavamo spesso ( e che mia mamma fa tutt’ora): La Torta di Mele senza Burro. E’ un dolce rustico perfetto per la colazione e come potete immaginare anche leggero, infatti grazie all’umidità delle mele non è necessario l’utilizzo di burro o di olio. Ma insomma…abbiamo fatto 30, perché non fare 31. Così ho pensato di riadattare questo “classico” (di casa mia) eliminando tutti i latticini, aggiungendo le noci pecan (che adoro alla follia) e sostituendo la farina 00 con la farina di riso.

 

ingredientitortamele.jpg

*Se le mele non sono trattate e hanno la buccia particolarmente colorata, non sbucciate quella per comporre il “fiore”

Prima di tutto bisogna tagliare le mele tenendone da parte una per la decorazione. Le altre sbucciatele e privatele del torsolo. Tagliatele a cubetti e metteteli in una ciotola irrorandoli con il succo di limone, un cucchiaio di zucchero di canna e un po’ di cannella. La mela tenuta da parte tagliatela in fettine sottili, decidendo quante ve ne servono a seconda di come volete comporre il “fiore” sulla torta. Anche queste mettetele in una ciotola con il succo di limone. Coprite con la pellicola e lasciatele in frigo mentre preparate il resto.

meletagliate.jpg

Sbattete le tre uova intere con il restante zucchero di canna, finché non diventeranno chiare. Ora aggiungete poco per volta, sempre mescolando, la farina di riso, la fecola e il bicarbonato setacciati. L’impasto dovrà risultare simile a quello di una pastella molto densa, ma non vi preoccupate se sembrerà asciutta.Versatevi le mele a cubetti e con una spatola amalgamatele all’impasto. Vi accorgerete subito che la frutta rilascerà un po’ di succo facendo tornare il composto abbastanza liquido, ma se lo tenete necessario potete aggiungere un goccio di liquore, tipo maraschino. Infine, sbriciolandole con le mani, unite le noci pecan, ricordandovi di tenerne da parte sempre qualcuna per la decorazione e se siete dei cannellomani come me, altra cannellaaa!! >_<

impastotortamele.jpg

Foderate una teglia con della carta forno. Versatevi tutto il composto, sbattendo leggermente la teglia su un piano in modo che si livelli bene. Ora potete disporre le fettine di mela che avete tenuto da parte come preferite, a me piace formare una sorta di fiore. Lo potete fare con i “petali” più o meno fitti e alternare nella parte più esterna le noci pecan intere.

tortamele2.jpg

Mettete la teglia nel forno preriscaldato a 180° e lasciate cuocere per 40/45 minuti. Per sapere quando è pronta la torta affondatevi uno stecco e se tirandolo fuori sarà rimasto attaccato su un po’ di impasto liquido, significa che dovrete lasciarla cuocere per qualche minuto in più.

Anche in questo caso sono rimasta sorpresa da come cambiando semplicemente la farina, cambi il tipo di torta. Con la ricetta originale (che prima o poi vi farò avere), la torta viene abbastanza compatta, invece utilizzando la farina di riso ho notato che rimane più soffice e friabile. Questa torta è perfetta per iniziare la giornata con un dolce semplice, leggero e sempre buono. Devo ammettere che sperimentare le ricette “senza” mi sta divertendo molto. Prometto che proverò altre farine (se volete consigliarmi, fate pure)  e vi terrò aggiornati!

tortamele1.jpg

Salva

Annunci

14 risposte a "Torta di Mele con Noci Pecan senza Glutine e Lattosio"

  1. Grazie signore che ci hai donato le noci pecan, uno dei più magnifici, gustosi e strabilianti frutti (secchi) che potessi inventare!
    Bona la torta di mele, hai ragione è un classico ma non stanca mai e parliamone della spolveratina di cannella che va anche direttamente sopra la mia fetta prima di addentarla…..

    Piace a 1 persona

    1. …senza dimenticarci di una spruzzatina di panna montata! il bello è che ho appena scritto di non voler fare un dolce pesante, ma il mio spirito ciccioso è più forte di me! Per fortuna che ultimamente le noci pecan sono più reperibili, ma prima quando mi capitava di trovarle in un supermercato portavo via il bancale……

      Piace a 1 persona

  2. Buonissima Ale, lo sai che ho un debole per le torte con le mele. Poi abbinate alle noci le trovo magnifiche. Devo confessarti anche che lo zucchero di canna se fosse per me lo userei sempre. Bravissima. Me ne lasci una fettina? Anzi facciamo così tu ti prendi quella io l’intera torta!!!! un bacio e buona serata!

    Piace a 1 persona

  3. PS: ale ma com’è che i tuoi post non mi escono tra i blog che seguo? Non so, per scoprire le tue delizie devo cercarti, perchè tra gli articoli che mi escono nella bacheca di wordpress, quella con i blog che seguo, non ti vedo…. i misteri della tecnologia… Ripasso tra qualche giorno. Buona serata 🙂

    Mi piace

    1. Se io devo essere sincera da piccola odiavo qualsiasi cosa con le mele cotte, traumatizzata da una mela mollicciosa che mi avevano rifilato all’asilo😱..Per fortuna crescendo ho imparato a mangiare la torta di mele ed è uno dei dolci che preparo sempre quando non so cosa fare…Ha quel non so che di rassicurante. Nella ricetta “originale” in effetti uso le noci normali, ma quando riesco a comprare le pecan le metto ovunque 😍 invece per il problema delle notifiche del blog non saprei proprio perché.. Almeno le mail ti arrivano? Provo a informarmi, tu nel frattempo prova a togliere il blog dai seguiti e a reinscriverti (sperando funzioni)

      Piace a 1 persona

      1. Giusto non ci avevo pensato faccio così. Si i messaggi arrivano, almeno quelli!!! Le torte di mele in effetti hanno questo potere: rassicurano e sprigionano sapori di altri tempi. Ora che ci penso pure io destavo le mele cotte, ma nelle torte le trovo divine. Più che mangiarle però confesso che mi piace cucinarle. Prima o poi devo sperimentarle in un piatto salato. Bacini

        Piace a 1 persona

      2. Fatto mi sono tolta, ho aggiornato la pagina e poi mi sono re iscritta. Mi ha confermato l’iscrizione e mi è uscito il mess che i tuoi post sono ora visibili nel lettore di wordpress. Ora vediamo se ha funzionato. 🙂

        Piace a 1 persona

      3. Speriamo funzioni! Comunque fine settimana o inizio della prossima dovrei pubblicare qualcosa così mi fai sapere se hai ancora problemi 😉..Ora però sono in trepidante attesa dei tuoi esperimenti salati con le mele! 😀

        Piace a 1 persona

      4. Prima o poi proverò devo convincere il carnivoro di casa che non ama molto l’abbinamento salato e frutta … Non apprezza nemmeno le pere col formaggio!!!! Buona notte Ale é sempre piacevole scambiare due chiacchere con te! 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.